PMI Sostenibile

Consulenza alle PMI per la sostenibilità

In cosa consiste la nostra consulenza

L’affiancamento che Pragmetica offre alle PMI poggia sui seguenti servizi:

  • Coaching all’imprenditore finalizzato al riuscire a dare spazio ad una visione strategica

  • Sensibilizzazione, informazione e formazione sul tema della sostenibilità per le imprese

  • Affiancamento nella misurazione dell’impatto dell’azienda

  • Analisi delle opportunità competitive in relazione alla sostenibilità all’interno del settore dell’impresa

  • Analisi delle opportunità di valorizzazione sul mercato, tramite la comunicazione, delle diverse opzioni adottabili in termini di sostenibilità

  • Esplorazione di possibili partnership all’interno della catena del valore

  • Valutazione dell’opportunità di dar luogo ad aggregazione di imprese

  • Elaborazione del piano di sviluppo sostenibile

  • Consulenza di processo per l’attuazione del piano di sviluppo

  • Reperimento e coordinamento delle risorse specialistiche eventualmente necessarie per l’implementazione di azioni comprese nel piano di sviluppo (p.es. ricerca su materie prime, processi di trasformazione, produzione e gestione rifiuti)

  • Ricerca di opportunità di finanza agevolata e coordinamento dei processi necessari all’interno dell’impresa cliente per usufruirne.

Nostro obiettivo prioritario, in quanto Società Benefit, è generare il bene comune che si produce grazie ai nostri interventi di conversione delle imprese clienti verso la sostenibilità.

Uno dei pilastri della sostenibilità è quella economica, e questo aspetto riceve la massima attenzione al momento della ricerca della forma da dare all’accordo di collaborazione.

pmi_goal

Una necessità e una grande opportunità

Intraprendere con decisione un percorso verso la sostenibilità è la cosa giusta da fare per la PMI che guardi in modo strategico al futuro. Perché?

  • Se sei B2C, la quota dei tuoi clienti che preferisce premiare con l’acquisto un’azienda sostenibile è destinata a crescere rapidamente (le nuove generazioni son infatti sempre più sensibili al tema).

  • Se sei B2B e vuoi avere a che fare con buoni clienti, li trovi sempre più tra le aziende che già si stanno muovendo verso la sostenibilità. Tali aziende preferiscono ricorrere a fornitori orientati nella stessa direzione, e se si certificano ne hanno bisogno per migliorare il loro rating.

Inoltre, se le cose andranno come è ragionevole che vadano, arriveranno tra non molto, a livello internazionale o nazionale, delle nuove normative che, trasformando in costi per l’azienda le condotte non virtuose, renderanno la vita sempre più difficile alle imprese nella cui cultura la sostenibilità non sia ancora concretamente entrata.

A confermare la previsione che il mercato vada in questa direzione basti citare il fatto che Blackrock, la più grande società d’investimento del mondo, è pronta a votare contro i consigli di amministrazione delle società di cui è azionista «se non svolgeranno progressi sufficienti in materia di sostenibilità» e non predisporranno piani industriali che puntano al rispetto per l’ambiente. Lo ha scritto l’ad del gruppo, Larry Fink, in una lettera pubblicata a gennaio 2020 sul sito del gruppo finanziario. E’ evidente che quando le grandi corporation imboccheranno con decisione la strada della sostenibilità (di fatto molte lo stanno già facendo), indirettamente tutte le loro catene di fornitura si troveranno dopo non molto tempo a dover fare altrettanto.

Ma cosa significa la transizione verso la sostenibilità per le imprese minori?

La Sostenibilità e le PMI

La sostenibilità stenta molto ad estendersi alle PMI, che costituiscono ben il 92% delle aziende attive in Italia. Come mai? I motivi possono essere trovati tra i seguenti:

  • la PMI spesso non corrisponde a un brand conosciuto dal consumatore finale, quindi non sta già toccando con mano il problema della reputazione attraverso i social, e non percepisce il tema come prioritario

  • la PMI spesso non ha internamente risorse umane con adeguata professionalità cui delegare i processi necessari per ottenere cambiamenti in ottica di sviluppo sostenibile, e l’imprenditore di solito ha altre priorità

  • la PMI spesso non dedica adeguate risorse di tempo ed economiche all’acquisizione di conoscenze, mentre queste, e in generale l’apprendimento, sono fondamentali per sostenere i necessari cambiamenti strategici e operativi (vedi indagine 2019 dell’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro sulla formazione nelle micro e piccolissime imprese)

Ma, come detto, le PMI costituiscono il 92% delle aziende italiane, che impiegano l’82% dei lavoratori (fonte: Prometeia). L’esclusione di questa parte del tessuto economico e umano italiano dal processo di transizione verso la sostenibilità è una questione che richiede assolutamente risposte.

Che valore stiamo offrendo

L’approccio alla sostenibilità da parte delle PMI non richiede nella maggior parte dei casi radicali innovazioni sul piano tecnologico, ma piuttosto cambiamento della cultura aziendale e soprattutto potenziamento della capacità organizzativa di perseguire obiettivi a medio-lungo termine. Si tratta sostanzialmente di modificare processi decisionali e superare abitudini non più generatrici di valore in ottica strategica.

Pragmetica offre questo servizio alle PMI sulla base di questi fattori:

  • Siamo noi stessi una Società Benefit: l’idea che nel mercato occorra prima generare valore e bene comune e poi, come premio, ricevere il profitto, fa profondamente parte della nostra ragion d’essere

  • L’opportunità di dare il nostro contributo per un mondo migliore ci entusiasma e appassiona

  • Siamo specializzati nel supportare processi di apprendimento, di cambiamento e di sviluppo sia sul piano organizzativo sia a livello individuale

  • Abbiamo una buona conoscenza del mondo delle PMI e delle dinamiche che le riguardano, spesso totalmente dipendenti dalla figura dell’imprenditore

  • Abbiamo da sempre interesse e conoscenza sui temi chiave della sostenibilità e, pur non essendo super esperti tecnici in nessuno degli specifici settori, siamo in grado di valutare quali siano le ‘cose da fare’ che presentano il miglior rapporto costo-benefici e gestirne l’attuazione in autonomia, salvo rare eccezioni.

  • Abbiamo in corso processi di accompagnamento di aggregati strutturati di imprese verso la sostenibilità

Siamo quindi il partner ideale per la PMI che sinora non abbia ancora mosso nessun passo verso la sostenibilità e vuole intraprendere un percorso, ma non ha da dedicare risorse umane interne con adeguate caratteristiche e competenze.