Guarda il nostro video introduttivo! 1:40"


In sintesi

Noi di PRAGMETICA siamo Facilitatori del cambiamento, partner per lo sviluppo di organizzazioni che cercano di migliorare il mondo e di farlo con il  valore strategico del contributo creativo dei collaboratori.

Per un tratto di strada ci incorporiamo nella vita aziendale con attività di assessment, coaching, formazione e consulenza di processo, concepiti e strutturati su misura dei bisogni e delle opportunità del cliente. Proponiamo tutto ciò che ci suggeriscono scienza e coscienza per aiutare l’organizzazione a esprimere il meglio, su tutti i piani e per tutti gli stakeholder.

In particolare Facilitiamo l’apprendimento individuale e organizzativo, ingredienti indispensabili per il cambiamento e l’innovazione. Allo stesso tempo potenziamo le stesse capacità di apprendimento, accrescendo nell’organizzazione e nelle persone che vi collaborano la competenza nel rispondere autonomamente alle costanti sfide di sviluppo che caratterizzano la nostra epoca.

Lavoriamo per il risveglio della volontà. Nella volontà, e quindi nella motivazione, osserviamo l’effetto di forze del passato (materiali) e forze del futuro (spirituali). Per costruire un futuro desiderabile occorre ‘collegarsi’ alle forze del futuro, e per farlo è necessario saper gestire i freni e gli ostacoli e tranelli che possono venire dal passato. Da qui l’adozione delle due principali basi conoscitivo-metodologiche: le neuroscienze e la scienza dello spirito.

Missione

Con passione, competenza, impegno, responsabilità e creatività mettere i nostri servizi di facilitazione del cambiamento a disposizione di  aziende e organizzazioni che vogliano improntare il loro impatto sulla realtà a valori di rispetto per l’ambiente e di supporto alla piena valorizzazione ed evoluzione degli esseri umani, nelle loro diverse posizioni di clienti, collaboratori, proprietari, fornitori o semplicemente membri del contesto sociale e territoriale in cui l’organizzazione è inserita.

 

Perché Pragmetica

I molti e gravi problemi che attanagliano il mondo sono in gran parte il prodotto dell’approccio ‘pragmatico’ di chi ha agito nella dimensione economica che domina la vita sociale. E’ evidente che ‘badare ai fatti’ (in sostanza, alle conseguenze visibili immediate) rischia di portare ad una tragica ottusità rispetto alle conseguenze delle azioni su una scala temporale più ampia. La voce della nostra coscienza lo sa, e non si può continuare a rimandare il momento di ascoltarla.

Etica e pragmatismo sono solitamente considerati come incompatibili, ma questa contraddizione è solo apparente. PRAGMETICA è un neologismo che vuole caratterizzare l’intenzione e la capacità che non può più mancare se vogliamo che il nostro lavoro sia tale da produrre nel mondo in cui trascorreremo la nostra vecchiaia e in cui vivranno i nostri figli e nipoti effetti che lo rendano un buon posto in cui vivere.

La decisione e l’azione pragmetica tengono conto di tutti i fattori che usualmente si considerano nell’affrontare un problema, e comprendono qualche riflessione in più, non dettata dall’urgenza e dal beneficio a breve ma dall’importanza, dai valori che ci piacerebbe perseguire e che dobbiamo imparare a  incarnare nella pratica quotidiana, nelle piccole e grandi cose.